La favola del tempo

Quando si è fanciulli
si vorrebbero bruciare
le tappe della vita,
il mondo adulto appare più bello
ha il sapore di sfacciata autonomia,
godimento di libertà assoluta.
Ogni anno pare senza fine
si susseguono traguardi
per raggiungere maturità.
Ma pensando poi a quegli anni
dopo una manciata di lustri
fatti di doveri e di conquiste
di soddisfazioni e pianti
la cosa magicamente si ribalta
come in un gioco di specchi.
Ecco allora che ci si immerge
nei sogni più iridati
per scacciare il rigore
che il dovere dell’età impone.
Basta un fiore, un profumo
un suono o un colore
che ci fa ricordare
quell’età spensierata
di inconsapevole bellezza,
ove tutto era stupore
e contagiosa allegria
quando si avevano occhi
quasi solo per i balocchi.

Daniela,2015

Pierre Mornet

Artwork by Pierre Mornet

Annunci

Informazioni su Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Poesia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La favola del tempo

  1. enricogarrou ha detto:

    Quante verità nei tuoi versi, prima si vorrebbe un tempo che scorre veloce poi con il passare dell’età si vorrebbe ritardarlo e intanto i ricordi affiorano sotto forma di profumi, di lampi, di immagini e ci si perde in una cosa che non esiste più. Un applauso

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...