Frammenti ricomposti

Quanti duri colpi
ha ricevuto l’anima
pezzi di cuore infranti
per delusioni e rimpianti
lutti, inevitabili rinunce
crateri in cui sono caduti
inabissandosi alcuni sogni
variando il fatale corso.

L’amor proprio ha ricomposto
quei frammenti indeboliti
come specchi frantumati
raccolti con paziente coraggio
e l’alito vitale
ricreato al meglio
si è specchiato con timore
ritrovandosi diverso ogni volta.

Consapevole dei pezzi mancanti
rinsaldata la propria tenacia
traendo forza dal dolore
ha riabbracciato il mondo
nuovamente amico
ricordando ciò che il pianto
aveva temporaneamente cancellato,
l’ineluttabilità degli eventi.

Daniela,Luglio 2016

 

Photo by Paul Militaru,”Tower Mirror”

tower-mirror

Annunci

Informazioni su Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Frammenti ricomposti

  1. effeerre ha detto:

    … wow… è come “leggermi”… e quando dici “ha riabbracciato il mondo/ nuovamente amico”, capisco che, se lo vogliamo, la salvezza c’è sempre. Grazie…

    Liked by 1 persona

  2. Eroedelsilenzio ha detto:

    L’anima ormai è così coriacea da esser quasi immune. Ce lo ripetiamo. Ma finiamo lo stesso in frammenti. Magari aspettiamo che qualcuno sappia ricomporli. Magari questo qualcuno è su un altro pianeta. O su un altro blog.

    Liked by 1 persona

    • Daniela ha detto:

      possiamo autoconvincerci di esser forti, ma una realtà che ci spiazza in un momento di cedimento causa fratture importanti che si sanano col tempo,ma le cicatrici saranno sempre visibili…Credo comunque che siamo noi stessi a dover ricomporre i cocci e nessun altro altrimenti il collante potrebbe esser di breve durata con le prevedibili conseguenze.Grazie per la tua visione e il tuo commento,buona domenica

      Liked by 1 persona

      • Eroedelsilenzio ha detto:

        Assolutamente d’accordo. La miglior cura è quella che ci procuriamo da soli. Ma ci sono casi in cui c’è la persona giusta con la cura giusta al momento giusto. E di quelle cicatrici bisogna sempre andare fieri.
        Buona domenica a te!

        Liked by 1 persona

      • Daniela ha detto:

        può capitare però che nei momenti di debolezza ci si affidi anche a qualcuno che “crediamo” sia giusto proprio perchè necessitiamo in quel momento di un’appoggio e che si rivela poi col tempo diverso da come lo si era visto in quel momento…questo lo dico poichè mi è successo tempo fa…ovvio che ciascuno ha una personale visione e convinzione in base alle esperienze fatte. Ciao 🙂

        Liked by 1 persona

      • Eroedelsilenzio ha detto:

        Se lo crediamo giusto, è perché in quel determinato momento era ciò che volevamo o ciò di cui avevamo bisogno. Si chiama fiducia e ci rende umani. Ciò che accade poi, diventa esperienza. Inoltre, spesso siamo noi a cambiare e neanche ce ne rendiamo conto, ma capisco perfettamente cosa vuoi dire. È successo anche a me purtroppo non molto tempo fa.

        Liked by 1 persona

      • Daniela ha detto:

        vero,ciò che adesso siamo è la somma delle esperienze ed errori di cui alcuni inevitabili…ed è giusto così,altrimenti saremmo degli infallibili calcolatori 🙂

        Liked by 1 persona

      • Eroedelsilenzio ha detto:

        Ammetto che a volte farebbe comodo… poi però non ci sarebbe spazio per le emozioni. No no, meglio così. 😉

        Liked by 1 persona

  3. papagena49 ha detto:

    Mi ci ritrovo proprio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...