Quel segreto da carpire

Luoghi,
punti fermi
in quiete
quasi indisturbata
vantano
inossidabile fascino
rassicurati
dalla loro essenza
per radicata appartenenza
alla terra.
L’uomo
punto mobile
in affanno frequente
con un tempo
che infierisce
su corpo ed animo
artefatto dalla materia
che piega a sofferenze
è spesso insoddisfatto;
se mai riuscisse
a carpire ed iniettarsi
nelle pulsanti vene
parte di quiete
che certi luoghi emanano
godrebbe forse
della vera felicità.
Daniela,agosto 2016

Salento, Baia dei Turchi

Salento, baia_dei_turchi

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

7 pensieri riguardo “Quel segreto da carpire”

  1. Come definire questo diversamente da un capolavoro?
    Ho una casa al mare. Stamattina mi sveglio immerso nel vento e sommerso dal frastuono di un mare arrabbiato che non vuole saperne di calmarsi. Quel segreto da carpire dovrebbe essere carpito e capito da chi riesce a sostenerlo. Perché ti fa sentire il padrone del mondo e, allo stesso tempo, un puntino insignificante.

    Piace a 2 people

    1. Non sottovalutiamo il nostro esser piccola parte dell’universo,iniziare da questa consapevolezza di esistere come anello di un ecosistema complesso aiuta già ad avvicinarsi alla giusta via…anche la rabbia del mare è energia da cui possiamo attingere…. e chissà forse ti stava parlando… (meglio che smetta,potrei esser presa per folle…) un caro saluto a te e al tuo mare che nel frattempo può essersi calmato. Buon appetito e un sorriso per te 🙂

      Piace a 2 people

      1. Presa per folle? Non certamente da me. In fondo, non siamo circondati da energia? La vita stessa, cos’è, se non energia? Mi piacerebbe farti sentire il suono che emette il mare ora. Non si è calmato, affatto. Anzi. Proprio ora sono in spiaggia, solo. Non c’è nessuno qui.

        Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: