Senza bollicine

Se si potesse
radere al suolo
l’umana crudeltà
dar fuoco alla tristezza
bruciare capo e coda
alla malinconia
fare confluire
nel mare
l’ultima lacrima
e tamponare
l’ultima stilla
di esangue vittima
potremmo allora
brindare festosi
alla vera allegria
bello a dirsi
difficile a farsi
volontà manca
al comune benessere
pur tuttavia
auguro a tutti
la pace interiore
e che sia la via
per un’anno migliore.

Daniela Cerrato,2016

Art by Bayram Salamov

bayram-salamov

Annunci

E-book Michelangelo Buonarroti non se ne va più

Se può interessare è disponibile l’ebook sul grande Maestro Buonarroti

Michelangelo Buonarroti è tornato

Chi ben comincia è a metà dell’opera, recita l’adagio popolare. Se sia davvero così oppure no, non ne ho idea ma fatto sta che voglio concludere in bellezza quest’anno ricco di eventi e avvenimenti sia positivi che meno gradevoli.

Da questo momento in poi è disponibile anche la versione e-book del mio ultimo libro “Michelangelo Buonarroti non se ne va più”. Lo potete acquistare qui e entro qualche ora anche su Amazon, Ibs, Apple e altre librerie online. Così, tutti coloro che da tempo hanno messo da parte i libri cartacei optando per le versioni digitali dei libri, adesso avranno la possibilità di acquistare l’e-book appena messo in vendita.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi libri.

1195018_copertina_anteprima0.jpg

View original post

Fata Morgana

Alcune volte
vorrei sparire
in quel giardino
di cui io sola
conosco accesso
disintegrarmi
agli occhi altrui
per mia quiete
o rapida difesa
là potrei godere
di sana solitudine
o far entrare
solo chi
in silenzio
saprebbe leggere
il momentaneo urlo
e mutarlo in riso.
Quel luogo ameno
simile a paradiso
è fata morgana
oasi perfetta
sommo nirvana
che sonno sereno
mi propizia
peccato che sia
immaginaria letizia.

Daniela,2016

Illustrazione di Inga Moore per “Il giardino segreto” di Frances Hodgson Burnett

the-secret-garden-by-frances-hodgson-burnett

A che serve un cuore che miele non renda? — Michelangelo Buonarroti è tornato

Quand’avvien c’alcun legno non difenda il propio umor fuor del terreste loco, non può far c’al gran caldo assai o poco non si secchi o non s’arda o non s’accenda. Così ‘l cor, tolto da chi mai mel renda, vissuto in pianto e nutrito di foco, or ch’è fuor del suo propio albergo e loco, […]

via A che serve un cuore che miele non renda? — Michelangelo Buonarroti è tornato

In attesa del portalettere

Inchiostro scorreva
dal pennino alla carta
con calligrafia migliore
per dettati del cuore
e per dolce ambasciata
impregnate le fibre
di delicato profumo
si affidava alla busta
l’accorata speranza
di batticuor ricambiato.
La missiva
giunta a sorpresa
intrisa di sospiri
d’amore era pregna
in tangibil materia
pertanto si secretava
in luogo sicuro
come oro prezioso
posto ad altri il veto.
Ora freddi caratteri
appaiono impersonali
su dispay similari
con parole sincopate
scopiazzate sciupate
da faccine banali
niente corsivo
di bella mano
ma stampatello
un po’ villano
manca lo stile
buon gusto e poesia
che i tempi
si son portati via.
Daniela,2016

Foto per gentile concessione di Sak2010  (www.flickr.comphotoszak3000 )

7549754508_911e8e0774_b