Osservando le rondini

Traiettorie alate
in percorsi incrociati
si perdono all’orizzonte
solcando un’azzurro impreciso
di sfumature intriso
sì che idealmente appaiono
linee immaginarie
tracciate nell’aria
attinte da infiniti colori
pur dall’intintura
di rossi e di verdi
scuri e men scuri
di fronde imponenti
e coppi di villani muri
soste obbligate, cercate
dalle rondini erranti
alla ricerca di lidi
di paesi ospitanti.

Daniela Cerrato,2017

________  Giacomo Balla,Rondini 1913 _________

giacomo-ballarondini-1913

Annunci

Sarcasmo dipinto

Timido entrò
nella stanza un ratto
a tutto pensava
men che al fatto
di esser spauracchio
per quelle dame
che tra qualche gracchio
sollevaron sottane
per scansare lo demone
urlanti soccorso
suvvia che diamine
neanche fosse un orso!

Daniela Cerrato,2017

Giacomo Favretto (1849 – 1887) “Il sorcio”, Pinacoteca di Brera

36-giacomo-favretto-il-sorcio-pinacoteca-di-brera

Appartenenza è…

Raramente pubblico citazioni,ma in questa credo ci sia un ottimo spunto per dare una ripassata ai nostri sentimenti calandoci in profondità e pensando a non perdere nè  confondere l’esatto senso di questo termine che spesso viene male interpretato.

“L’appartenenza non è lo sforzo di un civile stare insieme. Non è il conforto di un normale voler bene. L’appartenenza è avere l’altro dentro di sé. ”
Giorgio Gaber
Giorgio Gaber ,Caricatura © Marina Molino, 2012

gaber

Nontiscordardime

C’è un mare azzurro
senza lido nè onde
mai s’infuria ma splende
nei dì che sprizzano luce
scontorna e s’allarga
oltre aiuole e prati
qualche virgola  gialla
del solare tarassaco
sparso qua e là
spezza l’omogeneo tono
di quei minuscoli petali
dal semplice viso
quasi color fiordaliso
che infanzia fan ricordare
e con quel nome così inciso
come poterli dimenticare…

Daniela Cerrato, 2017

Photo by bjs photography ( web )

by-bjs-photography

Giusto per provare

Vorrei le ali
giusto per provare
l’ebbrezza leggera
che prova una falena
a girovagare per natura
sospinta dal vento
senza alcuna premura
nè minima afflizione
nel vuoto tremolare
e decisa la direzione
poco importa se men corta
seguire saggiamente
l’istinto che mi porta
a posarmi finalmente
sull’amata spalla
che si prende cura
di una fragile farfalla
Daniela Cerrato,2017

Odilon Redon “Evocation of Butterflies”

evocation-of-butterflies

Il mercato dei fiori

Il mercato dei fiori
è lieve brusio in lontananza
par di api ronzìo, ma approssimato
si fa cicaleccio animato
è tavolozza a cielo aperto
tra profumi di calicanto e lavanda
gelsomini mughetti e soavità
in altri petali raccolte
gli occhi spaziano,fanno giravolte
tra tenui e accese tinte
frammiste a svariati toni verdi
e singoli steli e composizioni
miniate o magnificenti
bonsai,ikebana raffinati e sapienti
ci conducono a culture d’oriente
e fra tutte queste verzure
modelle d’antiche e moderne pitture
il tempo scorre e nella fertile mente
fiorisce il pensiero curioso
se e quante farfalle si saran posate
su quelle corolle,quale mano ha reciso,
rose e mimose forse non han potuto salutare
le sorelle vicine ancora radicate
in attesa di sorte similare…
sarà omaggio gentile donare un fiore
per l’occasione di chi ti sta a cuore
ma è troppo triste veder vita sfiorire
preferisco quel vaso che ha vita a venire.

Daniela Cerrato,2017

Edouard Cortes, (1882–1969)“Flower Market At La Madeleine”

edouard-cortes-flower-market-at-la-madeleine-3

Sotto altri insiemi di stelle

Nelle mie rètine la tua immagine
fortemente impressa mai svanirà
nelle orecchie la tua voce
risuona ancora sicura e allegra
dolce come la prima volta
che ne colsi la modulazione
anche nell’aria ci sono tracce
della piacevolezza indelebile
di sentore di cedri e agrumati liquori
che accendevano di giallo
le bancarelle del lungolago gardesano
tutto sommato
il tempo ha giocato
a nostro favore
le carte del cuore…
unghie vestite d’identica lacca
rosso cina che adoravi
capelli sciolti senza trucco
stesso vestito nero della prima sera
stesso profumo lieve
e nell’anima impaziente
la stessa nitida impronta
ormai incisa sulla pelle
i sogni a volte ritornano
sotto altri insiemi di stelle
stesso desiderio illuminano
d’amore che rivive, oggi come ieri
e non solo nei pensieri…

Daniela Cerrato,2017

Illustrazione di Lorenzo Mattotti,  “Chopin”,2010

lorenzo-mattotti-chopin-2010