Da non credere…

Riportando quanto scritto sull’Ansa secondo il presidente della Duma, Viaceslav Volodin, la depenalizzazione dei maltrattamenti in famiglia è una “condizione per creare famiglie forti”. (??????????????????????????????????????)
Vorrei sapere se questa dichiarazione l’ha fatta da sobrio o dopo aver bevuto due bottiglie di vodka…

qui di seguito la notizia dell’Ansa:

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2017/01/27/in-russia-picchiare-moglie-e-figli-non-sara-piu-un-reato_7cb76224-007f-4e03-b58d-d31a98cb050d.html

Annunci

Informazioni su Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

20 risposte a Da non credere…

  1. silviatico ha detto:

    Da quelle parti la vodka va alla grande: in molti ci si spappolano il cervello, come pure questo tizio di sicuro….
    Un saluto ed un fiore…….

    Liked by 1 persona

  2. Franz ha detto:

    Dio mio! Da noi c’è ben altra legislazione, ma , ahimè, come cultura diffusa siamo lì … 😦

    Liked by 2 people

  3. marcello comitini ha detto:

    Sarebbe opportuno che l’Ansa fornisca notizie più lineari e coerenti. La notizia è assai poco chiara se si conclude con questa statistica: “Stando a un sondaggio dell’istituto Vtsiom (controllato dallo Stato russo), il 59% dei russi è a favore del disegno di legge, mentre il 33% è contrario. Comunque, il 79% dei russi ha un atteggiamento negativo verso qualunque violenza in famiglia.” E allora cosa vuol dire? Chi è favorevole al disegno di legge è anche contrario alla violenza in famiglia?

    Liked by 2 people

    • Daniela ha detto:

      le notizie sono sempre da confrontare con altre fonti,ma se la legge passerà in senato e verrà approvata e sottoscritta da Putin mi pare che siamo “leggermente “lontani dalla tutela delle persone e la dichiarazione di Volodin mi pare venata di follia

      Liked by 2 people

  4. worldphoto12 ha detto:

    Cose da non credere !

    Mi piace

  5. Walter ha detto:

    C’ è chi vuole costruire muri, c’ è chi dice oggi che la terra è piatta … e c’ è chi approva ste robe. Profetico Eistein: “Solo due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.”

    Liked by 1 persona

  6. fulvialuna1 ha detto:

    E questo è niente se senti le altre…

    Liked by 1 persona

  7. Silvia ha detto:

    Sicuramente anche 3!

    Liked by 1 persona

  8. detta così è una bestialità ma non vorrei che fosse una ennesima notizia ‘alterata’ …
    vedremo più avanti

    buonanotte 🙂

    Liked by 1 persona

  9. Neda ha detto:

    Nulla di nuovo. Per secoli la chiesa cattolica ha consigliato la donna a starsene tranquilla, dopo aver subito le violenze dei maschi in famiglia (e altrove) per la “pace” famigliare.

    Liked by 1 persona

    • Daniela ha detto:

      certo,ma qui si tratta di leggi di uno stato ,lontano dalla sede pontificia,nell’anno 2017

      Liked by 1 persona

      • Neda ha detto:

        Uno stato che ha però un retaggio culturale trascinatosi anche in epoca moderna. Non va dimenticato che fino al 1917 c’erano ancora i servi della gleba, i contadini che venivano venduti insieme con i terreni su cui vivevano. La rivoluzione bolscevica ha solo sostituito una dittatura imperiale con un’altra dittatura, che ha dato alle donne il diritto di lavorare come gli uomini ma non di essere veramente libere. Non ultimo, la religione attuale, libera in quel paese, è quella ortodossa, un po’ più arretrata, mi pare, della nostra cattolica praticata da noi adesso.

        Liked by 1 persona

  10. vikibaum ha detto:

    sì per la serie…quello che non ti ammazza ti fortifica…ho letti anche io e non ho più parole…se pensi comunque che una certa d’urso conduttrice italica che non conosco disse che si può dar fuoco a una donna anche per troppo amore… non credo sia questione di vodka ma di imbecillità ormai virale…buondì dani

    Liked by 1 persona

  11. papagena49 ha detto:

    Certo questa legge non darà coraggio alle donne che cercano di denunciare le violenze.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...