Pietà Bandini: qualche dettaglio in più

Una straordinaria e ommovente rappresentazione e a leggere i pochi passi riguardanti tale creazione così pregna di entusiasmo si comprende ancor meglio la grandezza e la maestria del genio di Michelangelo

Michelangelo Buonarroti è tornato

A partire dal 1557, scalpellata dopo scalpellata, scolpii in un unico blocco alto 2,26 metri la Pietà che poi verrà chiamata successivamente Bandini o dell’Opera del Duomo.

Avevo raggiunto la ragguardevole età di ottant’anni ma sebbene mi mancassero parecchie cose, la forza per scalfire la dura pietra ancora non m’aveva abbandonato. Creare era il mio motore: già avevo guadagnato una ragguardevole fortuna ma non avevo mai cambiato il mio stile di vita parco.

Con la Pietà Bandini, in un primo momento pensata per la mia tomba, il Cristo è stato appena deposto dalla Croce e il suo corpo mobile ancora non è stato irrigidito dalla morte. Il peso lo fa scivolare verso il basso nonostante tutte le altre figure siano lì a sostenerlo.L’impressione che lo spettatore ha a prima vista è quella della vita che abbandona il corpo nonostante tutti gli sforzi compiuti da coloro che attorniano il Cristo. Sul…

View original post 252 altre parole

Annunci

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/

6 pensieri riguardo “Pietà Bandini: qualche dettaglio in più”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.