Incantesimo – di Antonia Pozzi

Alti orli ghiacciati
si disfecero al mondo.

Solcava
lenta e lieve la barca
laghi d’oro,
andando così noi nel sole
abbracciati.

Gracili reti bionde
imprigionavano l’ora.

E nacquero brividi;
crebbero
voci tristi;
fischiò
a sponda il dilacerarsi delle canne.

Belve chiare
guardarono dal folto
a lungo
il tramonto nell’acqua,
andando così verso l’ombra
io libera
e sola per sempre.

(22 dicembre 1935)

Antonia Pozzi (Milano 1912-1938) poetessa e fotografa
per una sua biografia lascio qui il link: http://www.antoniapozzi.it/?page_id=2

antonia_pozzi_1

Annunci

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/

16 pensieri riguardo “Incantesimo – di Antonia Pozzi”

  1. felicità perduta,si era innamorata di un suo professore di latino e greco,ma il padre di lei costrinse i due ad allontanarsi; da lì iniziò il tormento della Pozzi che divenne disperazione irreversibile e per questo si suicidò a soli 26 anni….un’amore impossibile,una tragica fine

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...