Notturno

Idee  in marea piatta
tamburellano le dita
su carta che non canta
seppur silenzio invita
ma la mente non s’accende
il brusìo non si fa voce
intanto notte scende
e stanchezza cangia in croce
pesante, su occhi arresi
già rapiti a mia insaputa
da Morfeo che ridendo scruta
scarsa mia difesa a lumi accesi,
mano a  visiera  invero è poca cosa
e l’encefalo in parte già riposa
la penna cade mi lascio sì rapire
dal buio e dai sogni,beato divenire.

Daniela Cerrato,2017

dipinto di Boleslas Biegas, Chopin, 1919

boleslas-biegas-chopin-1919

Annunci

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

30 pensieri riguardo “Notturno”

      1. dipende,a volte pur avendo già sonno cerco di resistere e abbozzare almeno qualcosa che mi è venuto in mente,altre volte capita il contrario,cioè mi alzo per fissare un pensiero che mi è venuto in mente durante l’insonnia…

        Piace a 1 persona

      1. Buongiorno Marzia,sto leggendo I segreti di Parigi di Corrado Augias,un percorso nella storia meno conosciuta di quella bella città, è molto affascinante 🙂 un bacio!

        Mi piace

  1. Addormentarsi con i pensieri in volo a prendere lettere e parole per riversarle su carta. Un passaggio, una soglia in cui dovremmo scrivere nel sogno. Sarebbe fantastico! E tu, forse, ci sei riuscita. Notevole. Meraviglioso!

    Piace a 1 persona

Rispondi a marzia Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.