Volteggio liberatorio

Ed infine
quando ogni voce
ha oltrepassato le pareti
e s’è dissolta ogni eco mentale
riesco ad udire quei pensieri
solo miei che affiorano
chiari come i battiti
del cuore che s’acquieta,
come mare che le acque placa
Passata burrasca,
fin dove si spingono
i sogni slegati
divaga la mente mia
e di leggerezza si nutre
quale farfalla che gode
del suo volteggio liberatorio.

Daniela Cerrato,2017

Artwork by Esther Sarto

2+Esther+sarto+redigeret+1smallkontrast

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

13 pensieri riguardo “Volteggio liberatorio”

  1. Il pensiero che viaggia nell’infinito e forma immagini di luoghi lontani o anche non conosciuti, si ferma un attimo nel passato tra luoghi e discorsi, riconoscendo volti e ragionando con persone conosciute o sconosciute e si slancia nel futuro per cercare un giorno diverso. Questa poesia mi lascia forti emozioni. Grazie Daniela. Un caro saluto.

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: