Sarà bene fermarci a riflettere

Il nostro malcontento nasce principamente dalla mancanza di presa di coscienza e di vera volontà di cambiamento che ci rende sempre più schiavi di politici arroganti e incapaci. Per migliorare la nostra condizione sociale dovremmo abbandonare quello stato di apparente comodità che ci relega a semplici numeri di un gregge infinito, assumerci le responsabilità divenendo veri artefici, partecipanti attivi della nostra storia, anzichè subire ciò che gli altri impongono grazie alla nostra apatia.
Lascio di seguito un filmato, estremamente interessante di una conferenza del professore di teoria politica Maurizio Viroli, ruberà un po’ di tempo ma è senza dubbio ben speso poichè apre a illuminanti riflessioni sul potere politico , sulle illusioni che addolciscono i nostri malesseri e non solo…. Per oggi mi fermo su queste riflessioni, aggiungendo la citazione del Machiavelli, di cui il prof.Viroli condivide il pensiero.

“Tu bada ben che l’aver in le tue mani il potere della Repubblica e il plauso di chi crede che si possa governare senza inganno non ti è bastante, poiché non è tanto la novità che conta, ma produrre il nuovo. Quindi ascolta e pruovoca il popolo perché parli a costo di causare in te risentimento. Non credere che questo sia disordine e perdita di tempo e che si facci meglio a non descutere et computare. Non è il tempo che si conzuma nel confronto cosa da deprecare. L’errore che non truoverà mai rimedio è quello del resolvere ogni decisione per applaudimento. Uno bono descurso con retorica piazzata ad uopo, qualcuna frase dal bon suono e via che se cammina più spediti che mai. Tu debbi insegnare a razionare ogni idea o pruogramma tre volte più che non lo sia il raggionevole. Trista gente è quella di un popolo che segue lo sbatter di bandere e stendardi piuttosto che le idee ben mastecate.”
– Nicolò Machiavelli, Scritti di governo

Grazie per l’attenzione.

 

Annunci

Informazioni su Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Cultura varia, Riflessioni, Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.