Un’immersione nella natura con Frederic Bazille

Sole cocente e qualche notizia indigesta anche oggi, nulla di meglio che immergersi nella bellezza dell’arte, la sola che riesce a risollevarmi il morale ( oltre alla mia quattrozampe felina … ).
Così rivedo volentieri con voi , aprendo una cartella del mio corposo archivio,  le opere impressioniste del pittore francese Frédéric Bazille (1841-1870), amico di Renoir e di Monet, che purtroppo ebbe vita breve in quanto morì in battaglia a soli 29 anni.
Lui stesso nel 1867 fu ritratto da Renoir, che pianse insieme agli altri amici artisti questo amante della pittura plein air, di cui sapeva rappresentare meravigliosamente la luce che ne completava la vivace tavolozza;  riusciva  anche a rendere piene di vita  le sue splendide nature morte…

Jean_Frédéric_Bazille_-_Scène_d'été.jpg800px-Frederic_Bazille_Paysage_au_bord_du_Lez.jpg

Frédéric Bazille, Ruth et Booz, 1870,.jpg

Frédéric Bazille-.o.jpg

113655800_o.jpgFrédéric Bazille.jpg

The Pink Dress via Frederic Bazille.jpgFrédéric_Bazille_002.jpgFrédéric Bazille. .study-of-flowers.jpg

Annunci

Informazioni su Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Un’immersione nella natura con Frederic Bazille

  1. marcello comitini ha detto:

    Non lo conoscevo! Grazie, Daniela.

    Liked by 1 persona

  2. Alex ha detto:

    C’è un bellissimo romanzo francese di Michel Bernard intitolato: Les deux remords de Claude Monet (non so se è stato tradotto in italiano) che racconta l’amicizia tra Monet e Bazille. All’inizio del romanzo c’è un capitolo davvero struggente. il padre di Bazille non ha notizie del figlio che combatte nel Nord della Francia. Allora, il padre lascia il Sud per raggiungere il Nord alla ricerca del figlio. A un momento, qualcuno gli dice che durante una battaglia ci sono stati tanti soldati che sono caduti che forse suo figlio è morto. Il padre si mette a cercare il figlio sul campo di battaglia e lui vede un cadavere particolarmente alto (il figlio era alto quasi due metri) e grazie a questa particolarità fisica, il padre riconosce il figlio. Poi, il padre si mette alla ricerca di una carro per trasportare il figlio e riportarlo a casa e lui non trova niente per trasportarlo…

    Alex

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...