Fu ad Alassio…

Spalle al muro ad angolo
serrato, in compagnia
della tristezza e di
un bicchiere di brandy,
nella sua isola scura,
fissava ora il soffitto
ora quel dado di ghiaccio
che tintinnava ad ogni
giro del bicchiere fra
le mani nervose.
Non sapevo chi fosse,
nè mai l’avevo prima
notato, ma col tempo
mi donò un primo sorriso;
che bello il suo viso
nel mutar d’espressione…
Tra il dire e l’ascoltare
l’empatia aumentò, in un
sol filo s’intrecciarono
i nostri nomi ventilati
dalla brezza del mare.
Ora è un ricordo del cuore,
di quelli che vi entrano
e non escono più, anche
quando la vita disperde
le anime, senza sapere dove.

Daniela Cerrato, 2017
Screen Shot 06-15-17 at 08.40 PM

Annunci

Vi abbraccio

Un ritorno, seppur non ancora definitivo, del bravissimo Luigi Maria Corsanico che nonostante i problemi che lo assillano ci ha voluto regalare una bella lettura dal Libro dell’ inquietudine di Pessoa. Grazie Luigi, a te l’abbraccio e gli auguri miei e di tutti quelli che si lasciano “rapire” dalle tue declamazioni.

Ad alta voce / En voz alta

imagen015 bis

Vi ringrazio per l’affetto che mi dimostrate. Mi commuove!  Spero di tornare con nuove registrazioni.  Per questo mio saluto vi consiglio l’uso delle cuffie, perché la qualità audio-video è davvero bassa, avendo registrato con la webcam.  Un abbraccio grande!

Luigi Maria

View original post