Vecchia corrispondenza

Parlo di quella trama a fitte righe di penna intinta per informare, con elegante grafia, di vita, accadimenti e sogni, confidenze e palpiti del cuore sulla carta color avorio che attendeva impassibile lo scorrere delle parole. Chi la ricorda, chi ne fa ancora uso, ora che i moderni mezzi l’hanno soppiantata? Asciutta piegata in quattro, protetta da un foglio gemello lasciato in bianco per occultare il privato contenuto a indelicati ficcanaso, iniziava il suo viaggio.
Quel filo sottile discontinuo d’inchiostro, che mostrava del polso emozionali tremori, congiungeva le materiali distanze recando felicità o tristezza; e a lettura ultimata, per la commozione la fibra inumidita da qualche lacrima scesa creava la sbavatura; anche quello un ricordo, in cui si fondeva il salso umore al sigillo di saliva e colla di chi aveva urtato il cuore.

Daniela Cerrato, 2017

Annunci

Informazioni su Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a Vecchia corrispondenza

  1. mariarosariadiario ha detto:

    E l’aspettavi col cuore che ti batteva a mille.

    Liked by 1 persona

  2. ehipenny ha detto:

    È un po’ un peccato non averla vissuta… 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Menti Vagabonde ha detto:

    Vero, che bella la carta. Da ragazzina compravo pacchetti di foglie e buste di vari colori e disegni per scrivere, durante l’inverno, alle amiche conosciute al mare. Per anni io e un’amica di un’altra città. abbiamo continuato, telefonandoci raramente, poi gli sms e whatsapp hanno velocizzato tutto e non ci scriviamo che brevi notizie.

    Liked by 1 persona

  4. Mauro De Candia ha detto:

    L’ho utilizzata per anni negli anni 2000 con un amico emigrato in Germania…e ci si scriveva a mano. Ho ancora tutte le lettere conservate! Conservo anche una bustona piena di tutte le risposte ricevute da mio padre nei primi anni ’80, da amici e amiche russe. Sono lettere con carta profumata e decorata, un bellissimo lascito che attraversa il tempo e lo spazio, e che mi aiuta a ricordare mio padre, la sua vita, i suoi viaggi, le sue storie interiori 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...