Brano tratto da “Alle nostre deboli tracce” di Alberto Valli Fassi von Karuck Soheve

” tanto nitida ora la mezzaluce delle nostre sere
complici dell’attitudine all’emozione che ingrandiva come una lente
l’incantesimo del futuro. a vederlo da qui sembra ancora
una meraviglia e ti chiamavo bellapersempre scritto così per te
nell’urgenza di vedermi ogni ora più pazzo d’amore
pur sapendo quanto mi fosse naturale. i nostri anni lo sai non sono
scomparsi e nemmeno sono morti…si sono solo addormentati sotto l’ombrello
dei pini ed anche i tuoi occhi hanno preferito restare da queste parti
con l’intento di togliermi il respiro.”
– Alberto Valli Fassi von Karuck Soheve

Annunci

Informazioni su Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Letteratura, Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Brano tratto da “Alle nostre deboli tracce” di Alberto Valli Fassi von Karuck Soheve

  1. alberto3858 ha detto:

    Grazie mille Daniela

    Liked by 1 persona

  2. Daniela ha detto:

    mi limito semplicemente a lasciare alcune delle tue tracce senza alcun commento; le tue parole verrebbero scomposte nel loro incanto da ogni altra voce, son da respirare così, tali come le hai volute lasciare nello spazio e nel tempo, con la sensibilità profonda che ti contraddistingue. Sono io che ringrazio te Alberto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...