L’elogio dell’idiota- Poesie di Italo Bonassi

Assonanze Poetiche

STAVA BENE

Dormi, e vai alla cieca nei tuoi sogni,
tra il presente, il passato e l’avvenire,
un poco barcollando, incerto, cauto,
per vie impervie, tra un inciampo e l’altro.
Uno, già morto nell’oblio, s’alza
contro la sua volontà e s’indigna
che l’hai risuscitato. Stava bene,
dice, là dentro, non sa perché l’hai tolto
dal sonno dell’oblio dove dormiva
a prova di memoria. Non aggiunge
altro, e con voce sonnacchiosa
e uno sbadiglio o due, si riaddormenta.

Lasciali, i morti, dove stanno, e va,
cauto, all’incontrario nel passato,
tra una memoria e l’altra, seppellendoti
con l’anima e col corpo in un ricordo
perduto nella mente. E da lì chiama
i desti che ti mettano a memoria.

QUATTRO QUINTI

Ho udito delle voci in ascensore
mentre salivo a piedi per le scale.
Via via che salivo l’orologio
a polso si fermava. Qualche cosa
di me piano piano se ne andava,
saliva…

View original post 1.013 altre parole

Annunci

Informazioni su Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...