Al vento

Passa a prendermi, tra le tue spire
m’involerò col piacere d’una foglia
che di volare ha infinita voglia,
tediata da una permanenza stagionale
sull’affollato tronco di fine estate,
portami con te per valli e contrade
nel tuo peregrinare continuo e selvaggio
ora mite ora furente, all’arrembaggio
come una nave corsara nel mare aperto,
nel deserto, in ogni sua duna suadente,
avvolgimi nel tuo manto trasparente,
seducente sibilo quale canto di sirena
chè questa pena di statica giacenza
di attendere il fine ha esaurito pazienza.

Portami con te nel tuo lungo viaggio
scompigliami l’animo col tuo soffio caldo
innalza la mia sostanza così in alto
da sentirmi più leggera d’una piuma,
soffiami sulle onde mosse e imperlate
di biancastra schiuma in movimento,
dentro grotte dove l’eco pare lamento
di strane creature invisibili all’occhio,
fa’ di me scarabocchio tra le nuvole
pallide o bigie di pioggia impaziente
di abbeverare zolle e naturali arsure,
sii pure impertinente, lacera le mie vesti
ma smorza tua vivezza, chè su nudità resti
solo una carezzevole adorabile brezza.

Daniela Cerrato, 2018

Gaetano Previati, “Il vento”

Gaetano Previati - Il Vento

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

3 pensieri riguardo “Al vento”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.