Rubata la scultura sulla tomba di una bambina scolpita dal padre

che schifo di mondo, neppure nei camposanti viene risparmiato nulla, già, se la bassezza umana arriva a rubare fiori, lampade, il rame delle grondaie e bassorilievi perchè non una statua? spero tanto sia rintracciata recuperata e riconsegnata alla famiglia. Perciò rebloggo unendo l’invito ad altri di rebloggare; più si riserverà attenzione, maggiori probabilità ci saranno che venga ricollocata al suo posto.

Michelangelo Buonarroti è tornato

Oggi vi voglio raccontare un fatto brutto, uno di quelli che fanno pensare. Adesso mi siedo, bevo un paio di caffè di fila, ci infilo due parolacce o anche tre a denti stretti e scrivo.

Nel cimitero di Pietrasanta fino a pochi giorni fa c’era una bella scultura di una bambina. Bellissima ma dolorosa come solo la morte che arriva a due anni sa essere. Quella bambina in marmo era lì da una cinquantina d’anni e raffigurava la piccola Luigina Bramanti che venne investita mentre attraversava la strada negli anni Sessanta, a Fiumetto. Aveva due anni appena…due.

Adesso la scultura è scomparsa: è stata rubata e la famiglia è in preda alla disperazione. Vi racconto questo fatto perchè non capisco più fino a che punto si possa arrivare. Son vecchio e certi scempi, certe offese le trovo inaccettabili.

Sapete, quell’opera lì fu scolpita da Sesto, il padre della bambina, adoperando…

View original post 221 altre parole

Annunci

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

10 pensieri riguardo “Rubata la scultura sulla tomba di una bambina scolpita dal padre”

  1. Ho lasciato questo commento sul blog originale.

    Ti trovo per la prima volta e non riesco a capire con quale schifoso spirito si possa essere così scellerati da andare a rubare una statua come quella. È come far morire la bimba la seconda volta.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

    Piace a 2 people

    1. penso che certi energumeni non abbiano un cuore, non provino alcun sentimento tantomeno compassione. Non so con che criteri possano considerare la vita, anche la loro medesima oltre quella altrui. E qui non è questione di educazione ma di istinto, ce lo insegnano gli animali che sono molto più generosi degli umani.

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.