Artisti poco noti: Alisa Ivanovna Poret

Alisa Ivanovna Poret , pittrice, classe 1902, nome francese e sangue svedese, poco conosciuta oltrecortina, fu una delle figure più interessanti e sorprendenti della vita artistica e letteraria nella Russia del XX secolo. La generazione a cui apparteneva, ha formato un nuovo modo di pensare, ha determinato lo sviluppo della cultura e dell’arte, superando fenomeni obsoleti. Ma soprattutto è interessante come la sua vita e la sua creatività hanno attratto un’ampia cerchia di ammiratori,per la maggior parte intellettuali dell’epoca.
Si è formata da insegnanti eccellenti, quando entrò all’Accademia, desiderava molto far parte della classe di K.S. Petrov-Vodkin, ma non c’erano più posti disponibili. Ma uno degli assistenti di Vodkin era P.I. Sokolov , famoso a Pietrogrado per il suo talento come disegnatore; Alisa Poret da lui ha ricevuto un’esperienza importante ma poi restò affascinata dal metodo Filonov, ovvero dal realismo analitico, o anti-cubismo.
La partecipazione di Poret alla mostra alla House of Press lungo la Fontanka del 1927 la affermò tra i principali maestri dell’arte analitica.
Alla fine degli anni ’20,lavorando a un progetto di libri per bambini, Poret si avvicinò alla cerchia di scrittori di prosa, e si legò a Daniel Ivanovich; le vicissitudini della loro storia d’amore turbolenta si sono rispecchiate nei diari di entrambi, ma insieme hanno inventato bellissime poesie e storie illustrate.
Dopo la guerra Alisa, stabilendosi a Mosca, per un momento si trovò quasi emarginata: non c’era lavoro, viveva in appartamenti in affitto, aveva abbandonato il suo solito stile di vita e gli ambienti di Leningrado. Nel tempo, ha continuato i suoi corsi di pittura e dipinto molti ritratti dei suoi amici di Mosca, che scoprirono nell’artista il talento non solo di pittrice, ma anche di narratrice intelligente. Molti sognavano di avere un “ritratto di Poret”. Gli estimatori e amici moscoviti di Alice Ivanovna ricordano ancora la sua disposizione allegra e il suo sarcasmo acuto, serate squisite in cui mostrava i suoi dipinti e oggetti artistici. Nel periodo dell’atmosfera soffocante, dell’epoca stagnante, tali incontri erano importanti quanto la lettura delle edizioni proibite dei dissidenti o l’ascolto di voci radio “nemiche”. Morì a Mosca ne 1984.  Qui di seguito tre immagini dell’artista e alcune delle sue opere.

 

20130423_poret71_dqKpbDTDMCK7L1SP-ZjDXA

poret_edfc0bdf23968088378c307c8c7d632b

poret6 1928

 

qui sotto: Karl Marx on a walk with Heinrich Heine. 1960 uno dei suoi quadri più famosi

Alisa Poret. Karl Marx on a walk with Heinrich Heine. 1960 Oil on canvas. 59 х 79. Private collection, Moscow

Annunci

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

7 pensieri riguardo “Artisti poco noti: Alisa Ivanovna Poret”

    1. mi sono spesso imbattuta in artisti a me totalmente sconosciuti, sia appartenenti al mio territorio regionale che oltreconfine.Alcuni mi hanno particolarmente colpita e ho sempre pensato che è un vero peccato che non abbiano lo spazio che meritano. Avevo pensato di fare un post a cadenza mensile su quelli che più mi hanno emozionata; ma forse è meglio che non faccia programmi a tempo, conosco la mia impossibilità di mantenere delle scadenze oltre quelle lavorative, per cui lascio che sia il caso ad aprire queste piccole finestre. Grazie Marcello, felice domenica

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.