dalla valle umana al silenzio

Una terrazza solitaria a cielo aperto
nessun dirimpettaio fuorchè il vento,
un luogo generoso ove il silenzio
è antico eroe per cui stravedo,
un amico sincero, ha gran talento
m’instilla goccia goccia l’armonia
finchè il corpo ne sarà ben sazio.
Di umane petulanze fa deserto
vocia solo la naturale autoctonìa,
pur se giungesse il canto d’un citaredo
che in rispetto modula voce in lieve affioro
permarrebbe intatto il paradiso sonoro.

– Daniela Cerrato

Valle umana (Malafonte), opera di Nicola Samorì Nicola Samorì -valle umana.jpg

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

3 pensieri riguardo “dalla valle umana al silenzio”

  1. Nessun dirimpettaio fuorché il vento. Poesia che fa emergere il silenzio eppure ne sento il fruscio del vento che mi accompagna nella valle umana davanti a me, immersa in questo silenzio, mio caro amico. Notevole. Buona serata, cara Daniela.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: