canazza

La campana del vetro riempita
è infernal fracasso e il chiasso
non è canto d’usignolo che ti desta
con melodia che non si contesta,
è fragore violento che strapazza
gli ultimi sogni in coda all’alba, sì che
mi sveglio tra imprecazione e sbadiglio.
Mi ero promessa di dormire e la stizza
sale, anche il campanile ora sbatacchia
sette e un quarto in stato di canazza*.
– Daniela Cerrato

* canazza= espressione sicula, usata spesso da un’amico che ricordo con affetto e che indica uno stato psicofisico che colpisce un individuo nel momento in cui dovrebbe essere vigile e attivo. La testa pare rapita da un enorme buco nero e ci si sente come un baccello che ondeggia solo per il soffio del vento.

Annunci

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

8 pensieri riguardo “canazza”

  1. Il fracasso improvviso che squarcia i dolci rumori del mattino (il sibilo del vento o un lontano mormorio o il canto variopinto dei volatili) è una pennellata sbagliata, una parola stonata. Mancanza di rispetto,superficialità.

    Piace a 1 persona

    1. inciviltà ed egoismo che si aggiungono alla maleducazione innata, come quelli che azionano la lavatrice nelle ore notturne. E non si tratta neppure di rispettare delle regole (peraltro sacrosante), basterebbe avere un po’ di buon senso civico

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.