still life

Sfiorite chiome stinte di ottuagenarie rugose
siedono sulle panchine al sole a raccontare ricordi
profumati di seduzioni e innamoramenti, d’acciacchi
e malcontenti su nipoti e figli ingrati, di gelati
che non hanno più il sapore di una volta, di mani
doloranti e dita ossute, allibite dai tempi moderni
“…chè quand’ero giovane certe cose…”, vecchie spose
vedove rassegnate alla solitudine, condivise nel fare
spesa quando il mercato chiude e si svende. S’arrende
dinanzi a loro il tempo, meravigliato da quel sorriso
senza età da fare invidia alla mia più giovane tristezza.
– Daniela Cerrato

Still life with roses, Giovanni BoldiniStill Life with Rose, Giovanni Boldini.jpg

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

6 pensieri riguardo “still life”

  1. Sono bellissime, le rughe sono i segni del tempo che affondano nella carne ma portano la bellezza del vissuto e loro, forse, pur non avendo avuto una vita meravigliosa, forse, loro che hanno visto le bombe cadere dal cielo, forse riescono ad apprezzare la meraviglia di un raggio di sole, lo splendore di un alito di vento sulla loro pelle. Una poesia meravigliosa,

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.