disgregazione

Amore a morsi fuggevoli,
scomposta tela di Klee
in frammenti disgiunti,
lampi di colore guizzano
tra le fessure di spazi
corrosi dalla voracità
di tetri ingranaggi letali,
febbrili passioni soffocano
nelle mancanze di libertà
che sono cancrena. È pena
sapere di pulsioni svanite
nascendo, spegnere l’istinto
per crono impedimento,
ferirsi col bacio non dato
lasciato appeso al caso,
rinviare un fissato incontro
per una priorità che chiama.
Sempre questa lama del tempo
spada di damocle incombente,
fetente quanto inopportuna,
che fortuna quando spensierato
l’amore era a lento rilascio,
senza picchi senza ammanchi
farlo finchè non si era stanchi.

  • Daniela Cerrato

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

25 pensieri riguardo “disgregazione”

  1. Oh Daniela! Ogni poesia mi disintegra davvero. I miei neuroni lavorano a cottimo. Oltre a combattere con il traduttore, i tuoi versi arrivano come missili. Alla fine entro e mi godo la grande poesia. Seguo il tuo consiglio:”farlo finchè non si era stanchi.”

    Piace a 1 persona

    1. già, proprio questo il punto, non dovremmo, invece si finisce sempre per rinunciare ai momenti migliori dell’esistenza per gli schifosi doveri che neppure ci riempiono le tasche ma ci sfiniscono. E a fine giornata siamo sbrandati come pesci spiaggiati senza energie. Grazie Rosk 🙂

      "Mi piace"

      1. Ovvio. Io, comunque, intendevo dire che se uno sa che qualcosa prima o poi sicuramente accadrà, qualcosa di bello e ardentemente desiderato, è bello anche poterlo aspettare. Se invece non c’è niente “all’orizzonte ” da aspettare… che tristezza!

        Piace a 1 persona

  2. Mi colpisce in pieno. Sento profondamente questa latitanza del tempo, nel senso che lo sto perdendo, non perché scorre, ma perché lo attraverso senza vederlo senza camminarci insieme. Ogni bacio non dato, ogni sorriso negato, ogni momento abbandonato nell’inedia per fatti , situazioni che sembrano improrogabili, ma che rappresentano soltanto la perdita, l’evanescenza della bellezza che è dietro di noi. Basta voltarsi a guardarla.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.