L’ultima foresta, poesia di Tiziano Fratus

C’è
questo mio silenzio.
E c’è il silenzio che abita i grandi alberi
E ci sono le vaste foreste, che sono grandi silenzi
suddivisi e ordinati. E poi c’è la vastità dell’esistere,
del pulsare, del nascere e del morire. E alfine,
o al principio, c’è il pensiero, che non
si adagia un attimo, che anche
quando medito galoppa e
invade e si incunea.
Una buona meditazione
avvicina questo mio silenzio
al silenzio del bosco, li fa vibrare insieme,
un’assonanza che ricorda il punto di partenza e
il punto di arrivo.
Nient’altro.

– Tiziano Fratus, da Poesie creaturali

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

12 pensieri riguardo “L’ultima foresta, poesia di Tiziano Fratus”

  1. Una buona selezione è questa poesia. I giorni sul calendario sono finiti. Mi sono piaciute molto le tue poesie. Ho imparato a conoscerti attraverso di loro perché sono pieni di sentimenti e passione. Grazie Daniela per avermi permesso momenti di riflessione che hanno lasciato tracce nella mia poesia. Grazie per i tuoi commenti che sono stati incoraggianti a continuare a scrivere nonostante la lingua. I miei migliori auguri per quest’anno 2020 e continuerò ad aspettarmi il meglio da te come poeta attraverso i tuoi versi, un grande abbraccio e un enorme bacio con tutto il mio amore.

    Piace a 1 persona

    1. grazie Manuel. la tua poesia è profonda e riflette il tuo animo sensibile, simile a quello di coloro che traggono versi dall’ascolto della propria interiorità e dall’ambiente circostante. Ti leggo anche io attentamente e credo che lettura e scrittura siano in qualche modo sempre collegate; a volte ciò che leggiamo ci suggestiona e influenza, anche inconsciamente. Ti ringrazio per i tuoi sentiti commenti, sempre molto graditi e ricambio l’augurio per l’anno che sta per iniziare; sia propizio e certamente più sereno per te, la tua famiglia e per tutto il paese in cui vivi. Abbiamo bisogno di una pace universale per avere anche quella interiore, auguriamoci perciò prima di tutto che calino le tensioni e le guerre. Ricambio il bacio e l’abbraccio, sincero e caloroso. Sei un caro amico e poeta.

      Piace a 1 persona

Rispondi a denken00 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.