Aceto (storiella tragicomica)

Troppa la sete.
Da bottiglia ghiacciata
trincarono avidi a canna
l’aceto un tempo vino,
scambiando per divino
il fluido rubino scuro
senza etichetta.
Invero ingannò la fretta
senza misura d’assaggio,
c’è chi gioisce per la burla
a chi brucia anche a sputarla.
Un satiro si sganascia paonazzo.

Daniela Cerrato

Rubens, i due satiri

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

13 pensieri riguardo “Aceto (storiella tragicomica)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.