marinai

Vita da marinai,
congiuntivite cronica
le mani bruciate dal sale,
rughe scure in volto
stanchi nel rinnovare un porto,
muovono sulla terraferma
non ricordando i passi.
Toccano di sponda letto
e mare, di mille aurore
s’appuntano il nome,
di poche notti
ricordano integri sogni,
forse nessun amore
da paragonare al mare.

Daniela Cerrato

Gaetano Tranchino, Marinai e fuga, pastello e acquerello su carta, 1986

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

15 pensieri riguardo “marinai”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.