smarrimenti

Si poteva lasciare al vento
la carezza inibita degli occhi,
lo slancio d’abissali abbracci
appeso a foglie sempreverdi.
Si poteva trovare una scusa
al sogno, svicolando l’angolo
del richiamo, si poteva
non credere che un bacio
ne richiamasse altri mille,
tanti boomerang in volo
esperti piloti in iperboli
di bisogno reciproco . Certo
si sarebbe potuto deviare
per una strada alternativa.
L’amore si sarebbe smarrito.

– Daniela Cerrato

Leonor Fini, “L’envers d’une géographie”,  1962

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

18 pensieri riguardo “smarrimenti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.