lettera a G.

Troppo sole svanito per mani bucate
il sorriso spento sceso dalla giostra,
uno sciame di api ronza sugli occhi
che non hanno guardato al futuro.
Il latte versato fa piangere, così
le cipolle ancora da tagliare.
Poi cammina sulla spiaggia d’inverno
in un giorno di vento e burrasca,
la sabbia invade gli occhi, la stessa
che gettavi a manciate sul viso altrui
chè non vedesse. Ora sai che brucia.

-Daniela Cerrato

Foto di @Harry Gruyaert

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

14 pensieri riguardo “lettera a G.”

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: