mi chiedi come sto

vedi come si sta?  Ogni due passi
un pensiero solleva dal suolo,
a piedi scalzi su nuvole in terra
che piangono solo per gioia.

Nessuna noia riempie i silenzi,
fertili gemme di fine inverno
nascondono segreti di vita.
Si sta con anima pulsante,
l’origine di Courbet allo specchio
riflette il senso di ali aperte
spalancate al volo di meraviglia.

[…] sorridono iridi color rumenite […]

e poi dai, sai bene come si sta, poco fa
una foglia m’ha detto che le hai sorriso.

Daniela Cerrato

Robert Mapplethorpe, Orchid, 1986

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

18 pensieri riguardo “mi chiedi come sto”

    1. parole sante, essere in pace con noi stessi è condizione primaria per affrontare gli altri. Nessuno come granmadre natura può indicarci la via, scavando dentro la nostra vera appartenenza ci riconosciamo e ci ritroviamo

      "Mi piace"

    1. si e alla pace contribuiscono contatti umani degni di questo nome e l’amore per gli animali che sono fondamentali per conservare la serenità ottenuta

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: