Vetrina fotografica: La Parigi di Jeffrey Milstein

Siamo confinati nel rosso scuro regionale ma i mezzi non mancano per viaggiare virtualmente attraverso immagini e video. Perchè non fare un salto virtuale a Parigi? La possibilità è offerta dalle immagini di Jeffrey Milstein i cui scatti fatti da elicotteri senza porte lasciano senza fiato, arrivano al cuore come rare emozioni. Scopriamo il volto della Ville Lumiere da altezze che vanno oltre quella di qualsiasi monumento; possiamo vedere i vecchi quartieri di Montmartre e Montparnasse, monumenti iconici come Notre Dame, l’Arco di Trionfo o gli Invalides, La Défense, e la vista complessiva dei giardini ed edifici di Versailles dove Milstein ha girato sia in estate che in autunno per catturare favolosi viraggi di colori e scenografici notturni. le immagini sono tratte da un libro pubblicato di recente in America, un volume di 220 pagine e 200 fotografie a colori dal titolo “Parigi dall’aria” con prefazione di James Crawford e un testo selezionato di Robert Norton che sarà disponibile in Italia a quanto pare dal 6 aprile 2021.

Le immagini qui di seguito sono tratte dal sito http://www.jeffreymilstein.com/

Jeffrey Milstein, nato nel Bronx nel 1944 è un fotografo, architetto e pilota. Le sue fotografie sono state esposte e raccolte negli Stati Uniti e in Europa e sono state pubblicate su note riviste quali New York Times , Time , Esquire , Fortune , Harper’s , Vanity Fair , GEO , GQ , Paris Match , Liberation , Graphis e Die Zeit. Il suo lavoro è nelle collezioni di musei tra cui la Scottish National Galleries, LACMA, George Eastman Museum, Musée de l’Elysée, Portland Art Museum, Akron Art Museum e lo Smithsonian National Air and Space Museum, dove ha tenuto una mostra personale di un anno

e concludo in musica con la bravura mitica di Yves Montand

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

9 pensieri riguardo “Vetrina fotografica: La Parigi di Jeffrey Milstein”

  1. Fui a Parigi molti anni fa per motivi di lavoro, tre giorni che mi tennero relegata al quindicesimo piano di un albergo da cui avevo una vista stupenda sui luoghi della città: dal Sacre Coer alla tour Eiffel. Peccato non aver avuto il tempo materiale per fare nemmeno una passeggiata e poi non ci tornai più. Feci invece una magnifica vacanza di un mese nel territorio della Provenza/Bocche del Rodano. La canzone di Montand, che conosco benissimo e che adoro, l’ha cantata in quell’occasione quando aveva già sessant’anni. Sfido chiunque dei nostri giovani cantanti sanremesi a tenere quel ritmo, a tenere quel fraseggio e quel “respiro” dal diaframma senza perdere una nota.
    Un abbraccio Daniela.

    Piace a 1 persona

    1. eh Neda, lasciamo perdere Sanremo che porta dolenti note alla musica… quelli erano altri tempi in cui emergere era dura, ma col talento, indipendente dal clamore mediatico che oggi “gonfia” di aria fritta i personaggi, raggiungevano veramente il podio dell’immortalità artistica. Montand è un intramontabile, come il fascino di Parigi. Buon pomeriggio carissima, un bacione!

      Piace a 1 persona

  2. Su Bing Maps
    https://www.bing.com/maps/
    Molte città hanno la visione panoramica “a volo d’uccello” che ti permette di avere una fenomenale possibilità di vedere le città da angolazione 45° dall’alto, e di poterci girare intorno. Visioni spettacolari, come quelle da te sottolineate nel post.

    Scegli la città da vedere, fai lo zoom in avanti, poi clicchi col pulsante destro e scegli “visualizza visione panoramica”. Molte città ce l’hanno, ma non tutte.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.