sursum corda

Sentirsi pesci muti a bocca aperta
cicatrici da ami dentro e fuori
afoni a somatizzare rabbia.
Immensa la gabbia, nel suo caos
impossibile vedere sbarre,
l'illusione di libertà è fumo nero,
pochi spicci di rame fuori conio
gettati sugli occhi a ipnotizzare.
In attesa di una nuova Radio Londra
le mani piene di canali tv analgesici 
e cellulari diventati estratti conti.
Mentendo risposta soldatini ubbidienti
ruminano parole che diventano bolo.

Daniela Cerrato

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

8 pensieri riguardo “sursum corda”

  1. Bellissima Daniela. La sento pienamente, sento questa sofferenza dentro da molto tempo che si sta accentuando sempre di più. In me c’è un urlo continuo trattenuto all’interno che uscirà, sento che uscirà in attesa di un nuova Radio Londra. Stupenda!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.