dall’album Funambola, 2007

Senza pelle
(musica di Ray Tarantino, testo di Giulio Casale)

Come se fossi a togliere
la mia pelle fragile
le credenze le incrostazioni
di banali e mortali opinioni
Dalla riva delle emozioni
le mie uniformi son vane
come se come se
fossi nuda in un’aula d’esame

Come se ogni limite
fosse nascere ancora piú nuova
come se anche respirare
fosse un tramonto e un albeggiare
dentro i miei desideri
riconoscere i pochi veri e interi
come se
fossi luce che sa danzare

Come se fossi a togliere
la mia pelle fragile
le credenze le incrostazioni
delle tue banali e mortali opinioni
dentro ai desideri riconoscere i pochi veri e interi,
bellissimo
come luce che sa danzare, danzare
come a togliere la mia pelle fragile
come se fossi nuda in un’aula d’esame
senza pelle

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

9 pensieri riguardo “dall’album Funambola, 2007”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.