piazza dei tigli

Corimbi stellati piccole eliche
immersi nelle pozze d'acqua,
l'acquazzone sui tigli
ha dirottato il profumo
da aria a terra.
Carezzevole istinto
permeare la spugna
battezzare la schiena
evocando saghe slave
propizie d'inizio estate,
i rintocchi dei campanili
per tradizione più alti
delle venerate cime sacre.

Daniela Cerrato

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

16 pensieri riguardo “piazza dei tigli”

  1. Sento in questa poesia il profumo che si sprigiona nell’aria fino alle mie narici mischiato all’odore di pioggia, è proprio una stupenda sensazione olfattiva anche migliore di quella reale, perché purtroppo sono allergico e non posso trattenermi a odorare troppo a lungo anche se starei immerso eternamente in queste sensazioni. Una bellissima poesia.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.