mordi vita

Aria intrisa di luce
alle caviglie l’erba
solletica i passi,
la timida semplicità
rivive rose selvatiche
di una canzone di Lucio.
Infierisce di afa l’estate
di onde tranquille
poi anomale, burrascose,
finchè il mare si fa odissea
arrembaggio senza luna.
Piovono sulle anime
avvisaglie d’autunno,
la flemma di chi
attende pigri inverni,
ma sarà oro da raccogliere
su rami maturi di cachi.
Affonda i denti, c’è ancora vita
non cedere ai sospiri alla memoria.

Daniela Cerrato

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

11 pensieri riguardo “mordi vita”

  1. Se questa fotografia, o vissuto artistico, la vede il Marchese De Sade jesce a mpazzì: ‘a pelle, ‘e gocce che scivolano sul tessuto connettivo e poi ce miett”e cerase, quello, di sicuro. lo portano al manicomio con la camicia di forza. E lo abboffano di iniezioni di Valium.👏👏👏

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: