cera

Un’infiorata di primule, ceri nel cuore.
Ricorrente nei pensieri il profumo di rosa
l’erba si faceva alta, non quanto i girasoli.
Piccole grandi incuranze chiusero l’estate
lasciarono alle erbe infestanti il terreno,
al demone l’anima.
Nello spazio di mesi s’avvinghiarono all’osso
divorando anche l’ultimo brandello tenero,
la parola risposta greve, squallido il silenzio
la terra si fece cenere, la brace in attesa di neve.

Daniela Cerrato

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

5 pensieri riguardo “cera”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.