maternale

Lasciata la mano si proseguì correndo
un corso di vita affiancato.
Più oltre si perse contatto e certezza
di saperla viva e carezzevole, fievole
l’ultimo tocco si chiuse gelido.
La vecchia strada mutò aspetto
si fece tortuosa severa e insicura,
morirono piante e facili sorrisi
s’innalzarono muretti di nostalgie
e sordità al vecchio angelo ciustode,
sostituito dall’indimenticabile timbro
caldo quanto il ventre, cui rivolgo il pensiero
quando tutto si fa nero anche se è giorno.

Daniela Cerrato

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

12 pensieri riguardo “maternale”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.