reblog: Arte al femminile (487)

Ragazze di mezza stagione

In questo periodo trovo veramente sbagliata la censura che viene attuata sull’arte, la musica, la letteratura russa. Cancellare la rappresentazione de “Il lago dei cigni” , sospendere corsi di lingua e cultura russa già programmati e altro ancora….Siamo al parossismo! Molti artisti russi hanno pagato con la vita la ricerca di libertà artistica e il loro impegno sociale.

Vera Ermolaeva nasce nella regione del Volga, a Keys, distretto di Petrovsky, in una famiglia di proprietari terrieri.

Una caduta da cavallo da bambina le lascia entrambe le gambe paralizzate. I genitori si recano con lei in Europa per cercare delle cure e lei riprende a camminare con le stampelle, che userà per tutta la vita. Questo non le impedisce di viaggiare, studiare e impegnarsi in campo artistico.

Frequenta una scuola a Parigi e una scuola superiore a Losanna.

Tornata in Russia nel 1904, la famiglia si stabilisce a San Pietroburgo.

Il…

View original post 377 altre parole

Autore: Daniela

https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/ email: danycer@fastwebnet.it

1 commento su “reblog: Arte al femminile (487)”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: