Haiga 19.4

Vive onde blu
mi fanno da cappello.
Marea s’alza,
copre corpo intero
di flutti prigioniero.

-Daniela Cerrato

© Peter Basch  Photo,Femme portant une vague”

À partir d’une photo de Peter Basch - jacques dor Femme portant une vague.jpg

Annunci

Haiga picassiano


Dita insicure su un giro di perle,
infilata di pomi verdi in miniatura
sfacciata nota rimasta in risalto
sulla dolcezza di una nudità pudìca
e per quanto si osserva la zona in luce,
giacchè luna per metà rischiara,
a minor malizia induce
di quella in ombra rimasta,
e tiepida tenerezza richiama
sull’adagiato corpo ignudo.
Non v’è cornice, parla la tela
solitaria come la giovane musa
il cui sguardo tristezza non cela,
forse nostalgia per sua terra andalusa.

– Daniela Cerrato, 2017

“Donna nuda su una poltrona rossa” è un dipinto di Pablo Picasso realizzato nel 1932 e conservato nella galleria Tate Modern di Londra.

Pablo Picasso_s Nude Woman in a Red Armchair.

Haiga su foto di Tiferett

Triste cordoglio
quel ligneo scheletro
a me effonde

pur se comprendo
che nulla in natura
è immortale

quel vecchio ramo
fu maestoso verde,
ora, braccio morto.

Daniela Cerrato, 2017

“La vita non abita più qui, emozione pura” foto di ©Tiferett https://tiferett.wordpress.com/2017/08/26/la-vita-non-abita-piu-qui-emozione-pura/

La vita non abita più qui, emozione pura

Haiga 14.01

Trecce fatte e disfatte
per anni tuo sfizio
ora più complesse
prive dei fiocchi rosa
tipicamente fanciulli,
raccolta nei capelli
è l’eredità corvina
di tuo padre
-non unico tratto
che somiglianza
conferisce-
in ciocche serpentelle
mostri sensuale
con estrosità adulta
l’indole tua
in ricordo sempre presente
di una infanzia sbarazzina

Daniela Cerrato,2017

Immagine da web

trecce

Haiga 09.01

L’amore
ti ubriacò il cuore
volle ed ebbe tutto
poi  l’ingrato
s’avvolse in un drappo
di perfido cinismo
e svanì dalla tua vita
come  eclisse perenne,
tu perduta
in disperato pianto
t’abbandonasti
a ben altra ebbrezza…
il mattino ti vide
sfigurata e pesta
con le palpebre gonfie
e pensieri  bui in testa.

Daniela Cerrato,2017

Edvard Munch “The day after” (1894-95)edvard-munch-the-day-after-1894-95