La bellezza merita un reblog

la bellezza dei fondali marini è già uno spettacolo naturale straordinario ma con queste opere diventa una meraviglia unica come si evince dalle bellissime immagini prese dal sito di Jason De Caires Taylor che ho a mia volta visitato. Grazie a Vivimetaliun (vivimetaliun.wordpress.com ) per aver segnalato questa bellezza che a mia volta condivido.

Cansado dos museus tradicionais? Que tal admirar obras de arte expostas em um lugar completamente diferente? Quem convida para uma experiência totalmente diferente é o escultor Jason deCaires Taylor, co-criador de um parque e um museu subaquáticos. O primeiro é o Molinere Underwater Sculpture Park, localizado em Granada, no Caribe. Inaugurado em 2006, o parque […]

via Artista cria incríveis e assustadoras estátuas submersas para ajudar a salvar recifes de coral — VIVIMETALIUN

Pubblicato in Senza categoria | 4 commenti

Sogno di primavera

Quale indefinibile sensazione
immergermi fra l’erba cresciuta
in procedere lento carezzevole
modulando quel fruscìo
che solletica la pelle
lisciare a palmi aperti
la morbidezza dei profumi
leggeri e inconfondibili
fra minuscoli occhi
di creature indaffarate
alcune quasi invisibili
che popolano il variegato
morbido tappeto di vita
fratellanza d’aromi e colori
semplicità complesse
di organiche specie
e sotto la bontà
di un cielo soleggiato
distendermi allungata
al cospetto della terra
e della sua infinitezza
tentando l’ascolto
del suo cuore lontano
sotto strati di vita
presente e passata
nucleo che pulsa generoso
per l’umana esistenza
ad essa subordinata.

Daniela Cerrato,2017

540

Pubblicato in Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , | 5 commenti

Effusioni

Effusioni amorose
braccia che avvolgono
in  tenerezze rapide
per emergenza di contatto
pochi attimi bastano
a placare una sete
al limite con l’arsura
palliativo istantaneo
che promette miglior tempo
intanto che il giorno scorre
in attesa della sera
caldi baci giocan d’anticipo
per i voraci sensi.

Daniela Cerrato,2017                                  immagine da web

43

Pubblicato in Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , | 7 commenti

Et si tu n´existais pas – Iggy Pop

eleganza musicale e fotografica,un video ambientato alla reggia di Versailles molto raffinato a mio avviso da assaporare…

Pubblicato in musica, Senza categoria | Contrassegnato , , | 8 commenti

Haiku,17.02.2

Usa pazienza
senza canna nè lenza
con pesci pranza

Daniela Cerrato,2017

Ohara Koson “Kingfisher” ,circa 1910

ohara-koson-kingfisher-circa-1910

Pubblicato in Haiku, Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , | 15 commenti

Senryu 17.02.02

Poco protegge
la campana di vetro,
presto soffoca

Daniela Cerrato,2017

“The tow plug” , Rene Magritte

the-tow-plug-by-rene-magritte

Pubblicato in Poesia, Senryu, Senza categoria | Contrassegnato , | 18 commenti

Senryu 17.02

Orrore tinto
di sangue immolato.
Triste arena

Daniela Cerrato,2017

Art by Sally Huntington

by-sally-huntington

Pubblicato in Poesia, Senryu, Senza categoria | Contrassegnato , , , , | 11 commenti

Haiku 17.02

Rosate chiome
intrecciano le luci
di un tramonto.

– Daniela Cerrato,2017

Hiroshi Yoshida, “Kumoi Cherry Trees”, 1920

hiroshi-yoshida-kumoi-cherry-trees-1920

 

 

Pubblicato in Haiku, Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , | 11 commenti

Frettoloso viavai

Incrociamo sguardi
di vite assai diverse
ogni giorno
e pur sapendo nulla
delle loro esistenze
ne sfioriamo distrattamente
il recondito mistero.

Daniela Cerrato,2017

© Ed van der Elsken Photo

ed-van-der-elsken

Pubblicato in Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , | 6 commenti

Temporale in pianura

Com’era cupo il cielo
di quel dì agostano
nuvole buie striate di giallo
presagivano grandine,
dunque affrettammo il passo
per non farci sorprendere
in aperta campagna
mentre la pioggia già avvertita
dal sentore mutato nell’aria
si fece sempre più fitta,
così opportuna apparve
nell’emergenza una baracca
e fra attrezzi e vario ciarpame
trovammo riparo da quella furia
che si scatenò di lì a poco
un fracasso di qualche minuto
frastornò le orecchie
pari a una raffica di proiettili
deviati da una debole tettoia
– che ritenemmo poi dover ringraziare
per la sua benevola tenuta –
e ritornata semplice pioggia,
fugato ogni timore,
attendemmo la fine del temporale
in quel luogo angusto
ove immancabili tenerezze
pari a raggi di sole
riscaldavano i nostri cuori
prossimi all’amore.

Daniela Cerrato,2017

dipinto di Károly Lotz ( 1833 –  1904)

29

Pubblicato in Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , | 5 commenti