Vuoto a perdere

Fascino antico
emana il tuo volto
l’abozzato sorriso
è ricamo gentile
su veste severa
labbra serrate
taccion tua storia
che sapere vorrei
e a risolver mistero
potendo domanderei
degli anni dei sogni
se  amor tormentato
agitò il tuo cuore
se fu vispo o pacato
il tuo guardo fanciullo
quanti figli videro
i tuoi capelli ingrigirsi
negli anni a venire…
su quali e quanti selciati
risuonarono i tuoi passi
ormai sepolti
dal tuo tempo scaduto
su questo pianeta
che ancor serba di te
impressa visione?
Domande al vento
nate senza risposta
come vuoto a perdere
rimirando una foto
ma quel bianco e nero
non svela mistero.

Daniela,2017

(immagine da web)

tumblr_ojbleehni11tphleno1_1280

Pubblicato in Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , | 2 commenti

Volo leggero

Su  tua immagine
mi attardo
in volo leggero
da lì mi perdo
tra vari pensieri
poi nitido ritorni
e con novella luce
risulta facile
fotografarti a mente
chino su foglio
a tracciar pensieri
in libera sequenza
oggi come ieri
senza i quali
non so stare senza.

Daniela,2017

Art by Ruben  Ireland

ruben-ireland

Pubblicato in Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , | 5 commenti

Pensiero volante

Certi luoghi o persone lontane nel tempo risalgono dalle profondità della mente e proprio ora,a distanza di anni,mi chiedo perchè non le abbia fotografate  per documentare quella parte di vita vissuta . Forse la risposta sta nel fatto che allora mi accontentavo di vivere le situazioni senza pensare che avrebbero avuto una fine…
Daniela,2017

“Landscape with a Church” Vincent van Gogh 1883

landscape-with-a-church-vincent-van-gogh-1883

Pubblicato in Riflessioni, Senza categoria | Contrassegnato , , , , | 14 commenti

Antonio De Curtis- “Io sono un uomo all’antica”

Io sono un uomo all’antica
il mondo moderno, il mondo d’oggi
per me non c’è, non esiste
non lo vedo, non mi piace
detesto tutto di esso
la fretta, il frastuono, l’ossessione,
la volgarità, l’arrivismo, la frenesia,
le brutte maniere, la mancanza di rispetto per le tradizioni, le stupide scoperte
per questo vivo per conto mio
in un mondo mio da isolato
un mondo per bene.

— Antonio De Curtis (Totò)

adecurtis

Pubblicato in Citazioni, Cultura varia, Riflessioni, Senza categoria | Contrassegnato , | 15 commenti

Paolo Conte-Boogie

Due note e il ritornello era gia’ nella pelle di quei due
Il corpo di lei mandava vampate africane, lui sembrava un coccodrillo
I saxes spingevano a fondo come ciclisti gregari in fuga
E la canzone andava avanti sempre piu’ affondata nell’aria

Quei due continuavano, da lei saliva afrore di coloniali
Che giungevano a lui come da una di quelle drogherie di una volta
Che tenevano la porta aperta davanti alla primavera

Qualcuno nei paraggi incominciava a starnutire
Il ventilatore ronzava immenso dal soffitto esausto
I saxes, ipnotizzati dai movimenti di lei si spandevano
Rumori di gomma e di vernice, da lui di cuoio

Le luci saettavano sul volto pechinese della cassiera
Che fumava al mentolo, altri starnutivano senza malizia
E la canzone andave elegante, l’orchestra era partita, decollava
I musicisti, un tutt’uno col soffitto e il pavimento

Solo il batterista nell’ombra guardava con sguardi cattivi
Quei due danzavano bravi, una nuova cassiera sostituiva la prima
Questa qui aveva occhi da lupa e masticava caramelle alescane
Quella musica continuava, era una canzone che diceva e non diceva

L’orchestra si dondolava come un palmizio davanti a un mare venerato
Quei due sapevano a memoria dove volevano arrivare
Un quinto personaggio esito’ prima di sternutire
Poi si rifugio’ nel nulla, era un mondo adulto
Si sbagliava da professionisti

Pubblicato in musica, Senza categoria | Contrassegnato , , | 3 commenti

Gelo

L’aria
della buon’ora
pare riccio spinoso
i cui minuscoli gelidi aghi
sforacchiano il viso
punge sulle palpebre
protese verso il basso
deboli difese
per occhi stupiti
e arrossati dall’insolenza
dell’inverno birichino
che dissolve
l’ultimo velo di torpore
e muta in corsa lenta
la normale andatura.

Daniela,2017

gelo

immagine da web

Pubblicato in Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , | 7 commenti

C.Pavese-“Vorrei poter soffocare” Lettura di Luigi Maria Corsanico

Vorrei poter soffocare
nella stretta delle tue braccia
nell’amore ardente del tuo corpo
sul tuo volto, sulle tue membra struggenti
nel deliquio dei tuoi occhi profondi
perduti nel mio amore,
quest’acredine arida
che mi tormenta.
Ardere confuso in te disperatamente
quest’insaziabilità della mia anima
già stanca di tutte le cose
prima ancor di conoscerle
ed ora tanto esasperata
dal mutismo del mondo
implacabile a tutti i miei sogni
e dalla sua atrocità tranquilla
che mi grava terribile
e noncurante
e nemmeno più mi concede
la pacatezza del tedio
ma mi strazia tormentosamente
e mi pungola atroce,
senza lasciarmi urlare,
sconvolgendomi il sangue
soffocandomi atroce
in un silenzio che è uno spasimo
in un silenzio fremente.
Nell’ebbrezza disperata
dell’amore di tutto il tuo corpo
e della tua anima perduta
vorrei sconvolgere e bruciarmi l’anima
sperdere quest’orrore
che mi strappa gli urli
e me li soffoca in gola
bruciarlo annichilirlo in un attimo
e stringermi a te
senza ritegno più
ciecamente, febbrile,
schiantandoti, d’amore.
Poi morire, morire,
con te.

Il giorno tetro
in cui dovrò solitario
morire (e verrà, senza scampo)
quel giorno piangerò
pensando che potevo
morire così nell’ebbrezza
di una passione ardente.
Ma per pietà d’amore
non l’ho voluto mai.
Per pietà del tuo povero amore
ho scelto, anima mia,
la via del più lungo dolore.

(12 dicembre 1927)

Pubblicato in Cultura varia, Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , | 8 commenti

Sole alto

Sole alto…
nel giardino
si confondono
profumi e suoni
la calura attenuata
dal vento che timido
l’accarezza
è respiro d’estate
azzurri e verdi
tra infinite sfumature
marcate da generosa luce
guidano gli occhi.
Sogno ad occhi aperti
dinanzi questo mare
ormai lontani i deserti
e le asperità del cuore.

Daniela,2017

Claude Monet,”Antibes seen from the Salis Gardens”

antibes-seen-from-the-salis-gardens-01-by-claude-monet

Pubblicato in Poesia, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , | 3 commenti

Senryu 06.01.2

Solo amore
non ha mezze misure.
Si prende tutto

Daniela,2017

“The lovers” by  Rockwell Kent (1882 – 1971)

couple-on-a-ship-the-lovers-rockwell-kent-1882-1971-ink-on-paper

Pubblicato in Poesia, Senryu, Senza categoria | Contrassegnato , , | 6 commenti

Senryu 06.01

Immagine dal blog di christo74 (https://christo74blog.files.wordpress.com/2017/01/0645.jpg)

via 0645 —

Solitudini
di diverso destino
anime nude.
Daniela,2017

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti