Un probabile accesso

Era una strada di paese
come tante, angusta e solitaria,
tagliava in due serpeggiando
il borgo alto, e già lo scarlatto
di alcuni gerani in vaso
rendeva più gradevole la vista
di quelle monotone case.
Ricordo che, poco rientrante
rispetto al filo del muro,
apparve tutt’a un tratto
un portoncino in legno,
neppure tanto nobile,
mi stupì quel suo colore
d’azzurro effetto sabbiato
sì che pareva cielo variegato
di cirri passeggeri.
Non ricordo il civico
e neppure il paese,
ma quell’uscio meritava
nella sua semplicità
d’esser varcato quale accesso
per un altrove, un Aldilà.

Daniela Cerrato, 2017

Annunci

Nontiscordardime

C’è un mare azzurro
senza lido nè onde
mai s’infuria ma splende
nei dì che sprizzano luce
scontorna e s’allarga
oltre aiuole e prati
qualche virgola  gialla
del solare tarassaco
sparso qua e là
spezza l’omogeneo tono
di quei minuscoli petali
dal semplice viso
quasi color fiordaliso
che infanzia fan ricordare
e con quel nome così inciso
come poterli dimenticare…

Daniela Cerrato, 2017

Photo by bjs photography ( web )

by-bjs-photography

Il tuo azzurro

Il mio pensiero
ha il tuo nome
mentre osservo il cielo
quel cielo
che è di tutti
nella sua vastità
che quasi confonde
ma percepisco l’assenza
di quello spicchio
che ti sovrasta
e parla di te,
che fa da cappello
ai tuoi occhi
al tuo sorriso
al tuo broncio
alle tue paure
ai tuoi sogni e pensieri
leggeri come piume
che giungono sin qui
sorvolando albe aurore
e tramonti rosati
e giunti a destinazione
riportano i colori
che han veduto
sulla tela del mio cuore.
Ora guarda in su
in quel ceruleo spicchio
che incontra i tuoi occhi
vedrai scendere coriandoli
dai tenui colori
sono le mie carezze
che si poseranno lievi
sul tuo volto
e un’alito di vento
appena percepito
ti sussurrerà il mio nome.
Daniela,settembre 2016

Artwork by Hang-Ryul (b.1950)

13419279_10206522274999646_8345709188390108529_n