Quote di respiro

Piccola grande pace
in manciate di semplicità
e solitario respiro,
l’avvolgente profumo in vasca
il morbido manto del gatto
che ricambia affetto profuso,
tenera visione del letargo d’un ghiro
la vegetazione di un bosco
e le sue tremule presenze,
la penombra di una stanza
con le sue temporanee assenze,
lungo un lido deserto
all’alba di un clima autunnale.
Cerco pace tra fluttuanti movimenti
di uno scacciapensieri che oscilla
nel riflessi blu di un fluente uadi;
perdermi nel volo di rondine o farfalla
quello il senso di profonda quiete,
veste dell’anima che ha sciolto i nodi
tra i fili di entità ingarbugliate.

Daniela Cerrato, 2017

Un sorriso in tasca

Anche senza nome
un particolare sorriso
scollegato alle parole
scalda il buongiorno
meglio di un croissant
appena sfornato.
Su quella voce del cuore
il pensiero ricama
merletti di fantasie
a fiori, stelle, nuvole
e gingilli mentali
di piacevole letizia;
è un infuso di benessere
che purifica l’aria,
riduce i veleni e smorza
albori di malumore.

Daniela Cerrato, 2017

Art by Hinke Schreuders

Hinke Schreuders

Senza bollicine

Se si potesse
radere al suolo
l’umana crudeltà
dar fuoco alla tristezza
bruciare capo e coda
alla malinconia
fare confluire
nel mare
l’ultima lacrima
e tamponare
l’ultima stilla
di esangue vittima
potremmo allora
brindare festosi
alla vera allegria
bello a dirsi
difficile a farsi
volontà manca
al comune benessere
pur tuttavia
auguro a tutti
la pace interiore
e che sia la via
per un’anno migliore.

Daniela Cerrato,2016

Art by Bayram Salamov

bayram-salamov