Donna – poesia di Umberto Saba

Quand’eri
giovinetta pungevi
come una mora di macchia. Anche il piede
t’era un’arma, o selvaggia.
Eri difficile a prendere.
Ancora
giovane, ancora
sei bella. I segni
degli anni, quelli del dolore, legano
l’anime nostre, una ne fanno. E dietro
i capelli nerissimi che avvolgo
alle mie dita, piú non temo il piccolo
bianco puntuto orecchio demoniaco.

Umberto Saba. Da Il Canzoniere 1900-1954. Einaudi

Fotografia di ©Ferdinando Scianna

Scianna

Annunci

Haiga picassiano


Dita insicure su un giro di perle,
infilata di pomi verdi in miniatura
sfacciata nota rimasta in risalto
sulla dolcezza di una nudità pudìca
e per quanto si osserva la zona in luce,
giacchè luna per metà rischiara,
a minor malizia induce
di quella in ombra rimasta,
e tiepida tenerezza richiama
sull’adagiato corpo ignudo.
Non v’è cornice, parla la tela
solitaria come la giovane musa
il cui sguardo tristezza non cela,
forse nostalgia per sua terra andalusa.

– Daniela Cerrato, 2017

“Donna nuda su una poltrona rossa” è un dipinto di Pablo Picasso realizzato nel 1932 e conservato nella galleria Tate Modern di Londra.

Pablo Picasso_s Nude Woman in a Red Armchair.

Breve comparsa

Chissà qual’era
il nome di quel viso
in malinconica cera
apparso d’improvviso

dietro vetri offuscati
in pochi attimi ha acceso
tra passanti affascinati
un mistero inatteso

chissà qual’era
causa di tristezza sì velata
ora è fuggita con la sera
chissà dove sarà andata…

Daniela Cerrato,2017

Photo by Saul Leiter (1923- 2013)

photo-by-saul-leiter-1923-2013

Donna tu sei

Colta di profilo sì austera
in grazia ti supera la veste
custode d’arcana rossa sfera
lo guardo ha sfumature funeste
incute timore siffatto aspetto
tant’è che pensar tu sia megera
è si facile, ma dico per rispetto
donna tu sei e di ciò sii fiera

Daniela,settembre 2016

dipinto di Leonor Fini “La guardiana dell’uovo rosso”

leonor-fini-7

Salva

Ragazza del novecento

Di un novecento
appena iniziato
adottasti lo stile
così ti ritrovo
in una foto ingiallita
che pare profumare
d’impalpabile cipria
un fronzolo vezzoso
un capriccioso ricciolo
il parasole di pizzo,
a protezione della nivea pelle
e di quel leggero rossore
per chi di beltà ti elogiava.
Eroina del tuo tempo
fiera e cocciuta donna
la tua figura di nonna
la ricordo in vesti diverse
quando le rughe degli anni
già segnavano indelebilmente
il tuo non più giovane viso.

Daniela,2015

Foto rappresentativa dal web

559a11b0787db32c310a246ef988bbe1