Haiga 02.07

Si arrancava
Di braccia e di cuore
In tempi duri.

Daniela Cerrato, 2017 /     Fotografia di Pietro Donzelli, il Delta del Po negli anni ’50

Pietro Donzelli, il Delta del Po negli anni '50

Annunci

Di fatica e di vita

Al sole cocente è lunga
la tirata sino alle
stelle, che brillano
su un riposo breve
che non copre stanchezza
del dì a seguire;
di sole vento e gelo
son le crepe sulle mani
dalle dita indurite
e deformi, la curva schiena
cauta ancor si piega
nonostante gli anni,
sulle messi a distese;
ma se alcun ti chiede
se altro mestiere avevi
in sogno, risponde con
gli occhi che puntano al cielo,
il baleno d’un sorriso.

Daniela Cerrato, 2017

Dipinto di William Page Atkinson
William Page Atkinson Wells (1872–1923)

Caldo ritrovo

Gialla polenta
tavola contadina
fumanti piatti
e fiati stanchi,
nella modesta cucina
profumo di spezzatino
ribollito a dovere
su ghisa rovente
fra antico piacere
di narrar la giornata
e curiosi aneddoti
di vecchia data
tra scacchi vermigli
di un’allegra tovaglia
su cui sorride la cena,
la sera ha due braccia
che accolgono calde
le forze in pausa
sin che il domani
le richiamerà in causa,
un bicchiere di rosso
ritempra lo spirito
la fatica che è addosso
lentamente si placa
e la notte è anelito.

Daniela Cerrato,2017

a-tavola-con-gusto-4b215eacf5

Fuori placenta

Dal primo vagito
si accumulano anni
sacche colme
di risate e pianti
speranze avverate e deluse
devastanti lutti rimpianti
incomprensioni illusioni
amori frizzanti o grevi
altri profondi duraturi
un susseguirsi alternato
d’inquietudine e pace
l’anima è fragile
granchio senza carapace
anche di gioia leggera
gode carezza
nella vista d’un fiore
una gentil brezza
una melodia che culla
le fusa di un gatto
un sorriso dal nulla
un’abbraccio più stretto
cambiano colore ed aspetto
a questa enorme fatica
che si chiama vita.

Daniela,2016

Mandala: L’albero della vita

computer-background-mandala-tree-of-life-drawing

Sull’antica credenza

Sulla via di casa
dopo quotidiana fatica
l’anziana rurale
stanca raccoglierà
la fatica del giorno,
porterà con sè
il sapore di terra
nelle rugose mani
che forti e piagate
diventeranno lievi
quando poserà
i fiori preferiti
nel vaso porcellanato
in bella mostra
sull’antica credenza
in legno di ciliegio.

Daniela,2016

Vincent van Gogh, “Lane of Poplars at Sunset”, 1884

vincent-van-gogh-lane-of-poplars-at-sunset-1884