Inettitudine

Mani grandi sorreggono
vita nuova, la fasciano
d’amore apprensivo
e dolce, si fanno scudo
ai pericoli di cadute,

mente e cuore sono la forza
che sostiene quelle mani,
e se il senno manca loro,
su progenie si impedisca
di aver la padronanza;

ingenuità di tenera prole
ignora del mondo adulto
la stoltezza che improvvisa,
ad ignoranza vita non s’immola
chè già venire al mondo è cosa dura.

Inettitudine è mostro assai nocivo
violenta e uccide, d’amore è privo,
certo non son Dio per poter giudicare
ma tanta amarezza lasciatemi sfogare.

Daniela Cerrato, 2017

Dipinto di Emile Nolde
Emile Nolde 4