Pensando fra me e me…

Dimmi del vento, di quando si fa violento e ti scuote anticipando l’ira del cielo che si oscura fino a scagliarti addosso l’improvviso temporale, di quando odi la pioggia sopraggiungere da lontano e sai che non potrai sfuggire alla sua furia passeggera, aggravata talvolta da raffiche di ghiacciati proiettili che distruggono ogni tenerezza.
Dimmi se la rugiada ti molesta, scivolando lenta come piuma dispettosa sulla tua pelle sottile e fresca nel primo mattino, mentre stai ancora sonnecchiando; o di quando il sole insiste a pungolarti con le sue brucianti lance del mezzodì infuocato.
Son qui che ti ammiro nella tua vigorosa veste color speranza e mentre l’ippocastano da te poco distante mi offrirà a breve il provvidenziale riparo dalla temperatura intollerabile, divago e penso che anche per il mondo vegetale non sia poi così semplice esistere.
Daniela Cerrato, 2017

Foto personale ©
P1090885

Annunci

Di fatica e di vita

Al sole cocente è lunga
la tirata sino alle
stelle, che brillano
su un riposo breve
che non copre stanchezza
del dì a seguire;
di sole vento e gelo
son le crepe sulle mani
dalle dita indurite
e deformi, la curva schiena
cauta ancor si piega
nonostante gli anni,
sulle messi a distese;
ma se alcun ti chiede
se altro mestiere avevi
in sogno, risponde con
gli occhi che puntano al cielo,
il baleno d’un sorriso.

Daniela Cerrato, 2017

Dipinto di William Page Atkinson
William Page Atkinson Wells (1872–1923)