Sogno interrotto

Ho sognato una spiaggia
deserta e vasta
senza confini
una immensa distesa
in cui fiori giganti distesi
con le loro sgargianti corolle
rovesciate come ombrelloni dal vento
offrivano gradito refriferio.
Ho sognato di noi
affiancati a braccetto ,testimoni di un’epoca
certamente passata,un tardo ottocento.
Percorrevamo distanze ,senza una precisa meta
confidando su quel lido calmo e silente
i nostri pensieri e desideri più profondi,
sognavamo il futuro insieme.
Ma il mattino implacabile è giunto
ad interromper l’incanto
svanito su una nuvola in cielo.
Gli occhi aperti ancor meravigliati
hanno fissato e fermato nel tempo
l’immagine più viva e ricorrente
e un profumo di fiori è rimasto,
lo sento ancora inebriante nell’aria.
Daniela,2015

Christian Schloe,the beachconfini

Annunci