Un caleidoscopio naturale

Non occorre costruire caleidoscopi artificiali quando sono presenti in natura.
Certo sono molti (ed io per prima) che non possono permettersi l’acquisto di un simile pezzo unico di opale nero originario dall’Etiopia dal valore tra i 12.000 e i 16.000 euro come reca la scheda della casa d’aste Bonhams.
Però è comunque già emozionante soffermarsi solo sulla sua immagine e pensare quanta bellezza offre la natura; una forma che pare una lacrima, una goccia con uno strato esterno di opale di cristallo trasparente color miele e una linea di demarcazione color crema che lo separa dall’opale nero. E le iridescenze sono infinite, se non è questa pura bellezza… Io ne son rimasta affascinata 🙂

Black opal, Etiopia, from Bonhams auctions
Black Opal - Ethiopia.png

Annunci

Uno spicchio di ametista

L’ametista è una varietà di quarzo già molto apprezzata e rara nel medioevo, quando costava più dei diamanti. E’ detta anche “pietra di Venere” e in cristalloterapia si ritiene che porti all’introspezione e alla saggezza. Aiuta a ristabilire l’equilibrio mentale e a superare gravi perdite.
Questa è una foto che ho scattato ad Annecy, dove i miei occhi attratti da una bellissima vetrina, si son posati su questa particolare “fetta di anguria” 🙂  (suggerisco di ingrandirla).
IMG_1349