I sogni non dormono

I pensieri dormono
nelle culle la notte.

Rimangono desti i sogni,
allegri spiritelli
che si divertono a spiare
l’inconscio, ed è così
che si materializzano
propaggini di desideri,
alcuni così datati
da esser rinunce di ieri.

Si mostrano in vivi colori
o velati da pizzi neri,
e nei loro attraenti misteri,
che la penombra del vago
avvolge di luce seducente,
conturbano la mente
e incidendo sul risveglio
ai pensieri imprimono traccia.

I sogni non dormono
nelle culle di giorno.

Daniela Cerrato, 2017

foto di Dora Ileana (da instagram)

18514157_1551306711548493_1393106126022639616_n

Annunci

Fosca visione

Imprecisate e vaghe
le sensazioni nate
dall’onirica tua comparsa
sì sfuggente e nebulosa,
spesso appari fulminea
per svanire d’improvviso
a  pupille già provate
stralunate ed incredule,
eppur da nulla alterate
se non da vision latente.

Così eterea la tua forma
pare suono fuori campo,
note udite ma indistinte,
nuovo sogno appena nato
e già interrotto sull’istante;
chissà se un dì potrò captare
dalle chiare tue sembianze
questo mistero evanescente
che m’intriga e mi conduce
a soluzione inconcludente.

Daniela Cerrato, 2017

__ Dipinto di Agostino Arrivabene __

Agostino Arrivabene..jpg

Breve comparsa

Chissà qual’era
il nome di quel viso
in malinconica cera
apparso d’improvviso

dietro vetri offuscati
in pochi attimi ha acceso
tra passanti affascinati
un mistero inatteso

chissà qual’era
causa di tristezza sì velata
ora è fuggita con la sera
chissà dove sarà andata…

Daniela Cerrato,2017

Photo by Saul Leiter (1923- 2013)

photo-by-saul-leiter-1923-2013

Miniatura

Qual mano assai fina
con precisione estrema
a schiena china
e di virtù emblema
concentrò in miniatura
la sopraffina arte
e sì particolare cura
ebbe a imprimere sulle carte?
A capoverso di pagina antica
il minuto dipinto campeggia
seppure  lillipuziano si dica
pare quadro che in museo primeggia
sia sacro o profano il testo
ammirazione richiama e conserva
dell’epoca sua storico contesto
e simbolici arcani in sè riserva.
Daniela,2016

handbook-of-commercial-arithmetic-manuscript

Manoscritto di aritmetica commerciale,Lombardia,1578 circa .

 

Il fascino della notte

La notte
oscura ogni cosa
le sagome
perdono i dettagli
assumono foggia imprecisa
le ombre si allungano
deformando l’aspetto
sino a divenire
sospette,inquietanti,
la magia conquista
il fascino ammalia
la nostra mente
che muta d’istinto
osa immaginare
ciò che la luce
non permette
crea proiezioni
dei pensieri più segreti
sulle ali della fantasia.
La notte suggerisce
noi componiamo.

Daniela,agosto 2016   ———-   Photo by Brassai  —————

Brassai

Immersione

Suscita rispetto e stupore
il nostro mondo sommerso
quei fondali salmastri
intessuti di smeraldo
e di gamme di blu
dove la vita è quasi silente
ma vivace, in perenne fermento
tra colori e mimetismi
ove le forme più strane
che paiono sassi
di colpo prendon vita
e guizzano rapide lontano
come prese da raptus repentini
Onde accarezzano alghe e coralli
tesori di questa natura profonda
che sprigiona misteri affascinanti
in un brulicare di microrganismi
infinitesimi tanto a disperdersi
dietro la mole di un grosso cetaceo
inseguito da un banco di pesci
gregari dalle argentee livree.
Tutto è meraviglia là sotto
anche quei pezzi di storia
per secoli dimenticati
dopo inevitabili naufragi
alcuni giganteschi
come fantasmi di cattedrali
che il tempo e il sale
hanno corroso e trasformato,
tasselli da cui attingere
elementi mancanti di vita passata;
chissà quante pagine di storia
racconterebbero  gli abissi
tante, forse più di quelle
che l’uomo è già riuscito a ricostruire.
Se solo riuscissimo ad ascoltarne la voce…
Daniela,Luglio 2016

Art by Iris Scott

Dreamy Pond by Iris Scott, dynamic oil finger painting Art for home decor

A Cleopatra

Mi nascondo
dietro al tempo
traccio progetti
in ogni dove,
confondo il tuo pensiero
per volere lo trattengo
nella trama fitta
del mio oscuro velo.
Non ti liberi dal laccio
invisibile e serrato
e neppure lo vorresti
ormai sei frastornato,
dal risveglio al tramonto
son l’assidua tua tortura
dolce e amaro sia il tormento
ostinata è mia natura;
ti posseggo nottetempo
intessendo i tuoi sogni
ammaliante e seducente
conosco i tuoi bisogni,
fuggo quando mi cerchi
riappaio se mi dimentichi.
Il mio nome è scritto in te
tracciato sottopelle
scandisce i tuoi respiri
ormai uniti ai miei
è la costante emozione
chiamala fatale ossessione.
Daniela,aprile 2016

tumblr_o5zqiynINV1tz6u7go1_540

immagine da Pinterest ,autore sconosciuto