Lo spirito del monastero

Fra le mura del silenzio
v’è suggestione di echi
di cori gregoriani
orazioni, voci svanite nel tempo
sentore di misticismo
di incenso, di antico,
serenità e sacrificio
solitudine e rigore.
In penombra scrutano allineate
ambigue figure antropomorfe,
ognuna ha il suo mistero
un segreto custodito,
le ombre si allungano
come l’anima,che immersa
in questo luogo inabitato,
tende ad elevarsi.
Più avanti oltre il colonnato
risalta l’antica cisterna
abbracciata da intrecci vegetali
testimone di un’erbario che fu.
Sonori passi verso l’uscita
e lo spazio circostante
odoroso di mirti e ginepri
fa proseguir l’incanto;
pare luogo abbandonato
ma i sensi percepiscono
che qualcosa di vivo
rimarrà per sempre.

Daniela,12 settembre 2015

Photo by FDA fine art Kuplenko

Kuplenko_1280

Annunci