E la giostra va…

Cavalli scossi
la giostra comunque va
di cinetico zelo,
compie i suoi giri
compasso di gioie
i cerchi disegna
sovrapposti, di prassi
infrangendo sospiri
e qualche stizzosa lagna
scatena entusiasmi
in alto vociare,
di sciarpe e di guanti
è un lento girare
le spalle all’inverno,
poche risate eclatanti
sono opportuno calore
nel parco spogliato
di foglie e di sole.

Daniela Cerrato, 2017

Photo by Robert Hausser, 1953, Paris
Robert Häusser Tuilerien, 1953

Annunci

Orme

Lenti passi
diventano orme solitarie
nel soffice manto
gli occhi  sbucano
tra sciarpa e berretto
e spaziano osservando
ameno paesaggio
catturo il silenzio
del parco deserto
l’ uniformità di toni
tra cielo e terra,
mani guantate
al riparo nelle tasche
un respiro vaporoso
tra la quiete
di pensieri assopiti
alternati agli sfumati
sogni della notte
e un pettirosso
che pare smarrito
spezza il soliloquio mentale
…raddoppia il silenzio…
proseguo osservando
la sua indecisione
ed affondo in passi
che reputo molesti
poichè spezzano la magia
di un nitore compatto.

Daniela Cerrato,2017

Photo by Paul Militaru,”Steps and shadows”

steps-and-shadows

Scoiattolo nel parco

Un’improvviso balzo
dal prato sulla siepe,
coda inconfondibile
vispi gli occhietti
tondi e allertati
dall’avvicininarsi
di bimbi curiosi
che vociando inseguono
il tuo agile percorso.
Un’altro balzo
sul robusto tronco,
e via, all’insù,
correndo verso il cielo
dove più nessuno
può disturbarti.
Ti immagino sorridente
là in alto sui rami
che osservi i bimbi delusi
e attendi nuova quiete.
Daniela Cerrato,2015

Foto dal web.scoiattolo_bellissimo

Vento magico

Nel polmone verde
ai bordi della città
percorro i viali
di un parco accarezzato
da un timido sole.

Il rumore della ghiaia
che sposto coi passi
rompe il silenzio,
odo in lontananza
voci di bimbi divertiti.

Si rincorrono gioiosi
tra stanziali giochi
in legno a vivaci tinte
zigzagando tra strutture
di strane forme.

Sprazzi di quiete
fanno spazio a pensieri,
un dubbio che sorge
subdolo si espande
rabbuiando alcuni istanti.

Rafforzato, il vispo vento
scompiglia la chioma
sposto le ciocche ribelli
liberando gli occhi distratti
da uno svolazzare colorato.

Una manciata di farfalle
cattura l’attenzione
seguo il loro percorso
e i pensieri svaniscono
come quelle ali variopinte.

Qualche gaio cinguettìo
alimenta un lieve sorriso
procedo tra selvatici pruni
cespi di bianche roselline
ed eleganti magnolie fiorite.

Daniela,2015

Alexandra Nedzvetckaya -vento magico

Artwork by Alexandra Nedzvetckaya